Si va in Andalusia!!!

Finalmente si sta avvicinando il tanto atteso giorno della partenza! Dopo mesi di preparativi e di ricerche domenica si parte. A Natale ho ricevuto in regalo da Ettore un buono per un viaggio a mia scelta e non ho avuto alcun dubbio riguardo la meta. Destinazione Andalusia!

Da sempre amo la Spagna e ad ottobre ho iniziato a frequentare un corso di spagnolo; non sono però mai stata a Siviglia e all’alba dei 37 anni una cosa simile non era assolutamente accettabile!

Si parte domenica 14 maggio, il giorno del mio compleanno 😀 e si torna venerdì 19 maggio, il giorno dopo il compleanno di Ettore 😀 . Quale miglior modo di festeggiare se non viaggiando?

Dicono che i periodi migliori per visitare le città che si trovano in questa parte della Spagna siano la primavera e l’autunno, per via del clima più mite. Sconsigliati assolutamente luglio e agosto perché il caldo è insopportabile! Guardando le previsioni per la prossima settimana, a Siviglia danno una temperatura massima di 35°! E siamo a maggio! Per fortuna amo il sole e non soffro assolutamente il caldo.

Una cara amica è stata a Siviglia nel corso della “Semana Santa”, tra la Domenica delle Palme e la Pasqua, e ha detto che è stata un’esperienza incredibile e unica. Se pensate di andarci in quel periodo, consiglia però di prenotare l’alloggio con larghissimo anticipo (lei ha prenotato quasi 9 mesi prima del viaggio) ed essere preparato a pagare tariffe quasi raddoppiate rispetto ai prezzi normali di Siviglia. E credetemi se vi dico che dormire a Siviglia non è propriamente economico se paragonato ad altre parti della Spagna!

Ma torniamo al viaggio imminente. Inizialmente la nostra intenzione era quella di andare via per il w-e, visitando solo Siviglia. Tuttavia, avendo la possibilità lavorativa di fermarci per più giorni, abbiamo deciso di ampliare il nostro giro e visitare le maggiori città Andaluse.

Abbiamo prenotato il volo a febbraio, trovando l’ottimo prezzo di 44€ A/R a persona con Easyjet, partendo da Malpensa e volando su Malaga. Mi trovo molto bene con questa Compagnia e tendo sempre a volare con loro, a meno di trovare altre offerte molto più vantaggiose ovviamente!

Abbiamo quindi prenotato il parcheggio a Malpensa, utilizzando un buono di Groupon, allo Yes Parking e pagando circa 24€.

Per il noleggio della macchina in Andalusia la nostra scelta è caduta su Car Jet, per un totale di circa 200€ comprensivo di assicurazione. Sul noleggio delle macchine e sulle varie assicurazioni scriverò sicuramente un post in futuro, poiché ci sono parecchie cose utili da sapere e da valutare quando si sceglie di girare in macchina.

Come al solito per gli alberghi abbiamo prenotato tutto tramite Booking. Ve li racconterò nel dettaglio nel corso dei miei post sulle varie località!

Passiamo all’itinerario! A tre settimane dalla partenza abbiamo dovuto cambiare il giro programmato per via di una leggerezza che stava per costarci l’ingresso al Palacios Nazaríes a Granada! Gli ingressi sono purtroppo limitati e per il giorno che avevamo stabilito tutti i posti erano già esauriti. Fortunatamente, invertendo tutte le tappe, siamo riusciti a trovare due ingressi! Scriverò tutte le indicazioni sui biglietti di accesso nel post che pubblicherò dopo la visita della città, ma lo ribadisco anche qui… Non è mai troppo presto per acquistare i biglietti! Appena avrete la certezza di andare a Granada, acquistate immediatamente il pacchetto Alhambra General! Risparmierete soldi ed eviterete di perdervi uno dei più bei luoghi in Andalusia.

Itinerario:

1° giorno: arrivo a Malaga, tappa a Gibilterra e poi via verso la visita di Cadice dove pernotteremo in una struttura in periferia.

2° e 3° giorno: trasferimento a Siviglia, visita della città e pernottamento di due notti in un hotel poco fuori dal centro.

4° giorno: partenza per Cordoba, visita della città e pernottamento in una casa affittata a metà strada verso Granada.

5° giorno: arrivo a Granada e visita della città. Pernottamento in un albergo del centro.

6° giorno: trasferimento verso Malaga, sosta relax al mare, visita della città e rientro in Italia.

Ovviamente ci sarà dell’improvvisazione! Questa è più o meno l’idea che ci siamo fatti di come sarà il nostro viaggio, poi lasceremo che sia il destino a decidere!

Ora non resta altro che preparare il bagaglio a mano, contare le ore che mancano e via verso questa nuova avventura!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *